Alitalia, Lega: da governo nessuna risposta concreta

Pol-Afe

Roma, 21 gen. (askanews) - "Patuanelli ha confermato quanto già era chiaro: ad oggi non ci sono opzioni sul tavolo, il prestito ponte si limita a guadagnare tempo in attesa che qualcuno, da qualche parte tiri fuori una soluzione dal cilindro. Al di là delle rassicurazioni di rito sulla necessità di lavorare per evitare esuberi e 'spezzettamento' della società, ciò che appare evidente è che, come per tante altre partite aperte nel governo, dalla Tav ad Ilva, passando per le politiche di sviluppo, Pd e 5 Stelle la vedono diversamente e preferiscono non decidere. Mentre il ministro De Micheli 'non esclude il controllo straniero' per la futura Alitalia, Patuanelli rilancia la possibilità di un impegno anche diretto da parte dello Stato e auspica il coinvolgimento delle Ferrovie...Siamo davvero insoddisfatti di questa giornata di audizioni, al Commissario e al Governo chiedevamo chiarezza sugli esuberi ventilati, sulle tratte e sullo sviluppo futuro dell'azienda, ma nulla di preciso è stato detto". Così la senatrice della Lega Simona Pergreffi, capogruppo in commissione Lavori Pubblici a Palazzo Madama, in una nota congiunta con gli altri senatori E componenti Lega in commissione Gianfranco Rufa, Luca Briziarelli e William De Vecchis.