Alitalia, manifestazione davanti al Mise su incertezza stipendi

·1 minuto per la lettura
featured 1253328
featured 1253328

Roma, 30 mar. (askanews) – Circa un centinaio di lavoratori

Alitalia stanno manifestando da questa mattina di fronte alla

sede del ministero dello Sviluppo economico sull’incertezza

nell erogazione delle retribuzioni, sull anticipo della cassa

integrazione straordinaria e sull integrazione del Fondo

straordinario del trasporto aereo, in risposta a un’iniziativa

proclamata unitariamente da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e

Ugl Trasporto Aereo. Al momento infatti non risulta ancora pagato

lo sipendio di marzo.

Intanto una delegazione si è recando al Mef. “I lavoratori sono molto preoccupati – ha detto il

segretario generale della Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi che fa

parte della delegazione che sarà ricevuta dal Mef – la situazione

è drammatica. Ci è stato detto che la tranche di ristori che è

stata autorizzata non sarà sufficiente per pagare stipendi e

fornitori. Chiediamo che il Governo dica basta all’Unione europea

che vuole una compagnia aerea ridimensionata e doti al più presto

ITA di tutti gli asset necessari affinché sia un vettore in grado

di competere con le altre compagnie, quindi con tutti gli slot e

la manutenzione e l’handling di Alitalia. Torneremo a manifestare

il 14 aprile, ma la pazienza dei lavoratori sta finendo ed è

meglio che si sbrighino”.