Alitalia, Rixi (Lega): governo calcia ancora palla in tribuna

Rea

Roma, 8 gen. (askanews) - "Anche l'audizione di oggi in Commissione Trasporti del ministro allo Sviluppo economico Patuanelli si conclude con l'ennesima palla in tribuna, calciata dal governo su Alitalia, un buco nell'acqua che ci lascia insoddisfatti perché non chiarisce nulla sugli eventuali tagli alle tratte e sui paventati esuberi". Lo dichiara il deputato della Lega e responsabile nazionale Infrastrutture Edoardo Rixi.

"L'unico nuovo dato che oggi apprendiamo è quello che il prossimo 31 maggio non sarà una data risolutiva per conoscere il futuro della compagnia di bandiera, anzi si prospetta il forte rischio che l'attuale copertura da 400 milioni di euro del decreto non sia sufficiente per portare l'azienda fuori dalle secche. L'eventualità concreta è il ricorso, tra quattro mesi, a un altro decreto di urgenza per ridare ulteriore liquidità all'azienda e tenerla in vita. Come ha dichiarato lo stesso titolare del Mise, il 31 maggio 2018 è paragonabile al 31 ottobre 2018: nessun passo avanti, quindi, si è fatto, ma molti indietro. Un gioco dell'oca imbarazzante dove un governo senza rotta torna sempre alla casella di partenza", conclude Rixi.