Alitalia, stop sindacati a negoziato su contratto, chiedono incontro governo

Logo Alitalia. REUTERS/Stefano Rellandini

ROMA (Reuters) - Mentre si aspetta ancora il piano industriale di Alitalia, i sindacati interrompono le trattative sul contratto e chiedono una convocazione al governo "per illustrare la nostra posizione di allarme e per valutare ogni iniziativa".

È il contenuto della lettera inviata da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo in una lettera ai ministri dei Trasporti Graziano Delrio, dello Sviluppo Carlo Calenda e del Lavoro Giuliano Poletti e per conoscenza ad Alitalia.

Alitalia in una nota accoglie con "rammarico" la decisione e dice che resta ferma la volontà di "ricercare un'intesa per un nuovo contratto collettivo".

I sindacati, che hanno avviato una trattativa sul contratto il 16 gennaio, hanno già proclamato uno sciopero di 4 ore per il 23 febbraio.

"Nulla ad oggi, anche dopo l'incontro avuto con l'amministratore delegato il 3 febbraio, è avvenuto sul piano, fatto salvo il susseguirsi di ipotesi, senza che se ne abbia alcuna informazione veritiera", sostengono i rappresentanti dei lavoratori.

Secondo i sindacati, le proposte dell'aziende sui contratti scaricano "su salari e diritti la leva con cui affrontare la crisi".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia