Alla base della decisione le problematiche sorte con il doppio ruolo

·1 minuto per la lettura
Carfagna dimette consigliere Napoli
Carfagna dimette consigliere Napoli

Mara Carfagna, parlamentare di Forza Italia, si dimette dal ruolo di consigliere comunale di Napoli. Lo ha annunciato con una lettera al presidente del consiglio comunale Alessandro Fucito nella quale parla di una decisione sofferta, ma obbligata in un periodo di grave emergenza sanitaria che le impedirebbe di conciliare il suo doppio ruolo, diviso tra il capoluogo campano e Roma. “Nemmeno Wonder Woman – scrive la forzista – riuscirebbe a fare bene entrambe le cose, con l’assiduità di presenza che il tavolo del territorio e quello nazionale richiedono. Conservare il doppio incarico in una situazione così sarebbe irresponsabile e presuntuoso”.

La Carfagna si dimette da consigliere di Napoli

Al posto della Carfagna subentrerà Armando Coppola, il primo dei non eletti in quota Forza Italia, dopo la prematura scomparsa di Umberto Minopoli. La sostituzione, stando a quanto riferito dal presidente del consiglio comunale, avverrà entro 10 giorni dal momento in cui le dimissioni della forzista verranno formalizzate.

Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, ha commentato la decisione della rivale politica apprezzandone la coerenza e il ruolo di spessore da lei sempre ricoperto all’opposizione. “Mara Carfagna mi ha anticipato con una telefonata la lettera di dimissioniha detto il primo cittadino napoletanoCi tengo a precisare quanto ho apprezzato nella differente valutazione di fatti e ricostruzioni il suo ruolo di consigliera comunale. Sempre intervenuta in modo documentato per dare in contributo con competenza. Sono certo che in Parlamento non farà mancare la vicinanza alla nostra città. Auguri perché di questi tempi è duro affrontare la maternità con impegni così difficili”.