Alla base dell'aggressione ci sarebbero stati futili motivi

·1 minuto per la lettura
ucciso coltellate Napoli
ucciso coltellate Napoli

Un uomo di 61 anni di Torre Annunziata, Napoli, è stato ucciso a coltellate durante una lite per un parcheggio avvenuta nella serata di lunedì 19 aprile, poco dopo le ore 21, in via IV novembre. L’assassino lo ha colpito al petto e subito dopo è fuggito facendo perdere le sue tracce e, stando alle prime ricostruzioni fornite dalla figlia del 61enne, anch’essa presente, la discussione inizialmente sarebbe stata tra lei e l’aggressore. Proprio dall’inasprirsi di questo litigio, l’aggressore avrebbe tirato fuori il coltello e Maurizio Cerrato, questo il nome della vittima, si sarebbe messo in mezzo per proteggere la figlia. Il colpo al petto purtroppo per lui si è rivelato fatale.

Napoli, uomo ucciso a coltellate

Sul posto sono intervenuti immediatamente gli operatori del 118 per i soccorsi, ma per Maurizio Cerrato, incensurato, era già troppo tardi. Un padre che ha difeso la figlia e che si è scontrato contro la furia omicida di un soggetto ancora non identificato.

Sul caso indagano i Carabinieri della sezione operativa della compagnia di Torre Annunziata i quali sperano di poter ottenere maggiori informazioni sull’accaduto grazie alle immagini delle videocamere di sorveglianza presenti sul posto. Nel frattempo è partita la caccia all’uomo, per fermare e assicurare alla giustizia l’aggressore. La comunità di Torre Annunziata è rimasta fortemente sotto shock per quanto avvenuto e in queste ore sono molte le persone che stanno esprimendo solidarietà nei confronti della famiglia della vittima.