Alla deriva 24 ore in Alaska, pescatore si salva in cassa di plastica

Sitka (Alaska, Usa), 11 set. (LaPresse/AP) - Un pescatore ha passato oltre 24 ore alla deriva all'interno di una cassa in plastica per la conservazione del pescato di un metro per uno, dopo che la sua barca era stata travolta e affondata dalle onde nei mari dell'Alaska. Il giovane, Ryan Harris, 19enne di Sitka, è stato salvato da un elicottero della guardia costiera, che lo ha recuperato dalla sua scialuppa di salvataggio improvvisata. Intervistato dai giornali, Harris ha raccontato di aver tenuto alto il morale facendosi discorsi di incoraggiamento e cantando un brano sulle renne di Babbo Natale.

Salvo anche l'altro pescatore che si trovava sulla sua barca, Stonie 'Mac' Huffman, che ha utilizzato un coperchio delle casse per galleggiare e, spinto dalle correnti con indosso un giubbotto di salvataggio, è riuscito ad arrivare a riva, dove è stato soccorso un paio d'ore prima di Harris. "È veramente un miracolo che siano sopravvissuti", ha commentato il direttore del soccorso alpino di Sitka, Don Kluting. "Non ho mai pensato che sarei morto, ma ero preoccupato per Mac. Sono felice di essere qui", ha invece dichiarato Harris.

Alaska, alla deriva in una cassa per il pesce, salvatoUn pescatore 19enne è rimasto per 26 ore in balia delle correnti dopo essere stato scaraventato fuori bordo da un'onda. 'Ho cantato tutto il tempo per tenermi su di morale'.

Ricerca

Le notizie del giorno