Alla liquidazione riceve soldi sporchi e viene insultato: scatta la denuncia

·1 minuto per la lettura
Riceve liquidazione sporca di gasolio
Riceve liquidazione sporca di gasolio

É accaduto in Georgia, dove Andreas Flaten, aveva semplicemente deciso di licenziarsi dall’officina dove lavorava. Non avendo, però, ricevuto la liquidazione che gli spettava, ha per settimane richiesto ciò che gli spettava, ossia 915 dollari, ma le sue richieste non sono mai state accetate. L’uomo ha così scelto di agire per vie legali, denunciando al Dipartimento del lavoro degli Stati Uniti la “OK Walker Autoworks” di Peachtree City. La risposta del titolare di lavoro, Miles Walker, è stata, tuttavia, estramamente furiosa, in quanto ha dato come liquidazione ad Andreas la cifra di 91.500 dollari tutte in monetine da penny, ma completamente sporche di gasolio.

Riceve liquidazione in penny sporchi e con insulti

In aggiunta, non contento, sopra ai soldi c’era un biglietto con la scritta: “Fuck you“. Il tutto è stato ovviamente filmato e il video è diventato virale in poche ore. Miles Walker quando è stato intervistato ha detto che: “Non ricordo di averli scaricati davanti la sua casa, ma in ogni caso è stato pagato no? Questo quel che conta. Noi accettiamo anche penny in pagamenti sono contanti validi“.
Per quanto riguarda Ancdreas, invece, ha raccontato di aver provato a pulire i penny, ma senza nessun risultato, considerando che l’uomo ha perso due ore per pulire in tutto solo 5 dollari.

Tuttavia, per quanto concerne la faccenda sembra che sia legale ricevere questa tipologia di liquidazione, visto che la legge in tutela dei lavoratori non dice come debbano essere effettuati i versamenti per i pagamenti. Lo stesso Eric Lucero del Dipartimento del lavoro degli Stati Uniti sottolinea che: “Non c’è nulla nei regolamenti che stabiliscano in quale valuta il dipendente deve essere pagato“. In poche parole, Andreas deve tenersi quei penny, sebbene sia completamenti sporchi.