Alla Sapienza una nuova sala studio dedicata a Marta Russo

ROMA (ITALPRESS) – Una nuova sala per lo studio e le attività delle studentesse e degli studenti, uno spazio ristrutturato, sottratto a un passato di utilizzi non a beneficio di tutta la comunità universitaria: è stato inaugurato all’edificio di Farmacologia, Farmacia e Medicina della Sapienza di Roma lo Spazio studio Marta Russo, intitolato alla studentessa di giurisprudenza che a soli 22 anni perse tragicamente la vita il 9 maggio 1997. Nella Giornata internazionale degli studenti, la Sapienza ha celebrato il diritto allo studio e il diritto degli studenti a esprimersi, restituendo alla comunità studentesca un nuovo spazio studio, realizzato secondo lo stesso modello architettonico già applicato nella riqualificazione del primo grande spazio studio di Ateneo, situato al piano terra dell’Edificio di Chimica, inaugurato il 17 ottobre.
“Questa inaugurazione rientra nelle attività di riqualificazione e restituzione degli spazi che stiamo portando avanti in favore delle nostre studentesse e dei nostri studenti – ha commentato la Rettrice Antonella Polimeni – vogliamo valorizzare chi vive il nostro Ateneo nel rispetto delle norme. L’intitolazione a Marta Russo, in occasione di una giornata così significativa, vuole esprimere il rispetto e la vicinanza della nostra intera comunità nei confronti di una studentessa che ne ha fatto parte, di cui coltiviamo, con rispetto e dolore, la memoria”.
Alla cerimonia hanno partecipato i familiari di Marta Russo, la rettrice Antonella Polimeni, il prorettore vicario Giuseppe Ciccarone, la direttrice generale Simonetta Ranalli, il preside della Facoltà di Giurisprudenza Oliviero Diliberto, il prorettore alla Quarta missione e ai rapporti con la Comunità studentesca Fabio Lucidi e i neoeletti rappresentanti degli studenti.
Lo Spazio studio Marta Russo sarà dotato di dispositivi digitali grazie ai fondi del “Progetto welfare studentesco universitario”, messi a disposizione dalla Regione Lazio attraverso l’Ente regionale per il diritto allo studio, Lazio DiSCo. La sala sarà accessibile a tutta la comunità studentesca.

– foto agenziafotogramma.it –
(ITALPRESS).