Allarme cimici e zanzare: l'invasione autunnale

Allarme cimici e zanzare: l'invasione autunnale

In tutta Italia è scattato l’allarme per la presenza di zanzare nonostante l’estate sia ormai finita da tempo. Gli insetti più fastidiosi in assoluto, infatti, non se ne sono ancora andati e continuano a imperversare soprattutto non solo nelle città e nelle case di molti italiani dove è già attivo il riscaldamento, ma anche in campagna.

VIDEO - Zanzare killer, 725 mila morti ogni anno

La spiegazione dello strano fenomeno arriva da Coldiretti, che in un’analisi riportata da Ansa, chiarisce che la presenza degli insetti è da ricercare nel caldo anomalo che ha colpito tutta la penisola e nelle temperature bollenti che fanno crescere le larve nell’acqua stagnante.

L’ autunno di quest’anno, infatti, si classifica nella top ten dei più bollenti dal 1800, con temperature superiori di 1,27 gradi rispetto alla media stagionale.

LEGGI ANCHE: Meteo, l’autunno entra nel vivo

Un’altra conseguenza di questo “autunno pazzo” è la presenza di cimici, che invadono non solo le città ma anche le compane: “I parassiti”, precisa Coldiretti in una nota, “sono rimasti attivi con le temperature miti e attaccano più facilmente le colture. La cimice asiatica ha invaso città e campi coltivati dove sta facendo strage di frutta”.