## Allarme coronavirus, parola d'ordine in Cina: evitare nuova SARS -2-

Mos

Roma, 21 gen. (askanews) - La presa di posizione viene all'indomani dell'ordine chiarissimo del presidente Xi Jinping, per il quale l'epidemia va "risolutamente contenuta". La preoccupazione è non ripetere i gravi errori che furono commessi nel 2002-2003, quando i funzionari preposti fecero di tutto per minimizzare e nascondere il tasso preoccupante di diffusione della SARS, grave sindrome respiratoria acuta, contribuendo così a ritardare le azioni di contenimento. Alla fine l'epidemia portò a 700 morti e al discredito per il sistema di controllo delle epidemie cinese.

La lezione, all'epoca, fu dura. "Ingannare noi stessi vuol dire rendere l'epidemia peggiore, che rischierebbe di trasformarsi da un controllabile disastro naturale in un costosissimo disastro creato dall'uomo", ha spiegato la commissione. (Segue)