Allarme FareAmbiente: è boom di frodi agroalimentari -2-

Red

Roma, 17 lug. (askanews) - La presentazione. Ad introdurre l'evento, che ha ottenuto il patrocinio del Ministero dell'Ambiente, sono stati Francesco Della Corte, presidente regione Campania di FareAmbiente, ed Emilio Errigo, professore di Diritto Internazionale e del Mare - Università della Tuscia. A seguire, i saluti di Valentino Grant, europarlamentare; Urania Papatheu, senatrice, Commissione territorio, ambiente, beni ambientali; Filippo Gallinella, deputato, presidente Commissione agricoltura; Maria Teresa Baldini, deputata, Commissione attività produttive, commercio e turismo; Cristina Caretta, deputata,Commissione agricoltura; Mattia Mor, deputato, Commissione attività produttive, commercio e turismo; Paolo Russo, deputato, Commissione bilancio; Luigi Cerciello Renna, Osservatorio dell'Appennino meridionale - UniSa; Antonio Fronzuti, presidente nazionale Unsicoop.

Sono intervenuti il Generale di Divisione Adelmo Lusi, Comandante del Comando CC per la Tutela della Salute (NAS); Gen. D. Davide De Laurentis, Comandante del Cdo CC per la Tutela della Biodiversità e dei Parchi (CUFA); Ten. Col. Augusto Dorascenzi, Comandante del Reparto Operativo del Comando Carabinieri per la Tutela Agroalimentare; Col. T. ISSMI Salvatore Paiano, Nucleo speciale bene e servizi della Guardia di Finanza; rappresentanti del Comando Guardia di Finanza e dell'Unità Investigativa Centrale MIPAAF.

A presentare e moderare l'incontro è stata Anna Zollo, coordinatrice, responsabile scientifico e vicepresidente vicario di FareAmbiente. "La ristorazione ancora oggi è oggetto di grossi illeciti - ha rimarcato Zollo -. Il mercato del cibo è governato oggi da donne e giovani under 40 con abilità informatiche e tecnologiche. Inoltre, soprattutto all'estero, in base ai dati ICQRF, è tornata la tendenza dei wine kit".