Allarme meningite nel Basso Sebino, code e ressa per vaccinarsi

Asa

Milano, 4 gen. (askanews) - Code e ressa stamani all'Ats di Sarnico, comune in provincia di Bergamo affacciato sul lago d'Iseo, provocate dalla corsa della popolazione locale a vaccinarsi contro il Meningococco C, dopo i quattro casi di meningite, con due morti, riscontrati nell'ultimo mese nel Basso Sebino. Un afflusso, cominciato all'alba, che ha indotto il sindaco, Giorgio Bertazzoli, ad allestire domani e lunedì un presidio della protezione civile comunale a partire dalle ore 6 per evitare le "svariate problematiche" riscontrate oggi.

È prevista inoltre la presenza della Croce Blu del Basso Sebino che distribuirà i numeri che regoleranno l'afflusso. Il primo cittadino ha inoltre riferito su Facebook di avere chiesto l'apertura della sala attigua all'Ats del Centro Anziani per far sì che le persone aspettino al caldo.

Oltre a quelli di Villongo e Sarnico dalla prossima settimana verranno aperti ambulatori straordinari per vaccinare gratuitamente i cittadini fino a 60 anni anche nei comuni di Predore, Credaro e Paratico, nelle sedi comunali o in luoghi che si stanno individuando in sinergia con le amministrazioni locali. L'ultima vittima è una donna di 48 anni, residente a Predore, deceduta ieri all'ospedale di Brescia.