Allarme terrorismo nei cieli italiani: cos'è successo

Allarme terrorismo sui cieli italiani: cos'è successo  (Photo by Nicolas Economou/NurPhoto via Getty Images)
Allarme terrorismo sui cieli italiani: cos'è successo (Photo by Nicolas Economou/NurPhoto via Getty Images)

Un Boeing 777 di Emirates, decollato da Atene e diretto a New York, è stato costretto a tornare in Grecia a causa di un allarme terrorismo scattato mentre il velivolo si trovava sopra la Sardegna. A bordo c'erano 246 persone, in particolare 228 passeggeri e 18 membri dell’equipaggio.

LEGGI ANCHE: Passeggero sospetto su aereo Emirates in volo su Sardegna: scatta allerta

A lanciare l'allarme sono state le autorità greche, che hanno segnalato la presenza a bordo di una persona sospetta. L'aereo, una volta arrivato all'altezza del nord Sardegna, ha virato all'improvviso cambiando rotta e dirigendosi verso la Gallura, per poi fare ritorno verso la Grecia, passando sulla rotta sopra la Sicilia.

LEGGI ANCHE: L'uomo che ha accoltellato due agenti a Bruxelles aveva avvertito la polizia che avrebbe ucciso

A tutti i responsabili degli impianti radar italiani è stato inviato un Notice to Airman con allerta "hijacking", tecnicamente l'avviso di allarme per un possibile dirottamento a bordo.
Due caccia dell'Aeronautica militare sono decollati da Gioia del Colle, ma l'aereo della compagnia Emirates dopo oltre quattro ore di navigazione è infine rientrato all'aeroporto di Atene.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Arrestato terrorista pugliese dell'organizzazione Usa "The Base"

Sull'accaduto sono ora in corso accertamenti delle autorità aeronautiche. Da quanto si è appreso, dopo la segnalazione da parte delle autorità elleniche, l'Italia ha diffuso l'allerta anche alla Francia, che ha chiuso lo spazio aereo. Il volo Emirates, dopo aver effettuato alcuni giri sul nord della Sardegna, è stato costretto a invertire la rotta.

LEGGI ANCHE: Poliziotto ucciso a coltellate a Bruxelles