All'asta i gioielli di Marina Ripa di Meana, ma scoppia la guerra tra i suoi figli

·1 minuto per la lettura
Marina Ripa di Meana (AP Photo/Andrew Medichini)
Marina Ripa di Meana (AP Photo/Andrew Medichini)

Una grande spilla a colonna in oro, onice e diamanti. Un bracciale a forma di fiocco in oro giallo e un altro a forma di grande diamante in filo di acciaio. Sono alcuni dei gioielli di Marina Ripa di Meana che andranno all'asta a Firenze, da Pandolfini, il prossimo 23 giugno. Peccato che la notizia abbia scatenato una guerra tra i figli di una delle protagoniste assolute della vita mondana spentasi il 5 gennaio 2018 a Roma.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: 'Vieni subito, fai in fretta': gli ultimi giorni di vita di Marina Ripa di Meana

LEGGI ANCHE: "Carlo era così innamorato di mia madre Marina che ha voluto raggiungerla per riabbracciarla"

Che tra loro non andassero d'accordo era risaputo. Ma adesso Andrea Ripa di Meana Cardella, figlio adottivo di Marina Ripa di Meana e suo marito Carlo, e Lucrezia Lante della Rovere, nata dal matrimonio con Alessandro Lante della Rovere, sono proprio ai ferri corti. Andrea è arrabbiatissimo: "Sono i gioielli a cui Marina teneva più di tutto. Mai e poi mai li avrebbe dati all'asta, erano gioielli di famiglia, voleva rimanessero alla famiglia. C'è un anello che mai avrebbe venduto. E che fa la figlia? Li mette all'asta per poche centinaia di euro". 

LEGGI ANCHE: "Ho amato mia moglie Marina disperatamente. Ho appreso della sua morte dalla tv: mi ha tutelato fino alla fine"

"Lucrezia vuole togliere completamente di mezzo anche il ricordo della madre, ha ancora le ceneri in un angolo della cucina, quando Marina voleva fossero disperse in mare. L'ultima persona che Marina ha voluto accanto prima di morire sono stato io, non è stata la figlia. Sono certo che Marina non avrebbe mai venduto quei gioielli che erano regali di Carlo, miei e di altre persone". L'asta però è confermata.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Marina Ripa di Meana: ecco come il marito ha saputo la tragica notizia

LEGGI ANCHE: "Ho pensato al suicidio in Svizzera, ho scelto la sedazione continuata". Il videotestamento di Marina Ripa di Meana

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli