All'asta statua di deposizione bandiera Usa a Iwo Jima: invenduta

All'asta statua di deposizione bandiera Usa a Iwo Jima: invenduta

New York (New York, Usa), 24 feb. (LaPresse/AP) - Doveva essere venduta all'asta per qualcosa come 2 milioni di dollari, invece è rimasta invenduta. È successo alla statua che rappresenta la deposizione della bandiera americana sull'isola giapponese di Iwo Jima, il 23 febbraio del 1945, messa in vendita nel giorno dell'anniversario dalla casa d'aste Bohams a New York. Tre potenziali compratori hanno tentato per alcuni minuti di aggiudicarsi la scultura alta 3,8 metri, ma sono arrivati soltanto a 950mila dollari, meno della cifra che era stata stimata: 1,8 milioni di dollari. "Siamo un po' delusi da ciò che è accaduto", ha dichiarato lo specialista della casa d'aste, Gregg K. Dietrich. Nessun commento invece dal collezionista proprietario, Rodney Hilton Brown, che aveva spiegato in precedenza il motivo per cui voleva vendere la scultura: "Non sta bene nel salotto della mia casa, voglio trovarle una buona sistemazione". La statua è una riproduzione in piccolo di quella alta 9,75 metri che si trova al Monumento di Iwo Jima di Arlington, in Virginia.