Alle 18 a Milano presidio per i curdi sotto il consolato turco

Red-Alp

Milano, 14 ott. (askanews) - Milano si mobilita per esprimere la propria solidarietà al popolo curdo e protestare contro l'invasione militare della Turchia nel NordEst della Siria. Un lungo elenco di sigle sindacali, politiche e della società civile ha organizzato per le 18 di oggi un presidio sotto al consolato della Turchia in via Antonio Canova 36, a due passi da corso Sempione.

"Mentre il presidente Trump volta le spalle al popolo curdo, che in questi anni è diventato simbolo mondiale di resistenza e sconfitto l'Isis in un Paese martoriato dalla guerra sacrificando tantissime vite, Erdogan invade Rojava, la regione curda siriana. Le parole del presidente americano usate per giustificare l'invasione turca offendono il popolo curdo e il ricatto di Erdogan (che minaccia di utilizzare i profughi come arma per costringere l'Europa a non intervenire) è meschino" si legge nel comunicato che promuove l'iniziativa dal titolo "Fermatevi. Milano al fianco del popolo curdo", sottolineando che "tutto questo deve essere fermato: l'Italia, l'Europa e gli organismi internazionali non possono restare indifferenti, chiediamo che si metta in campo ogni sforzo possibile per bloccare l'invasione della Turchia in Siria".