Alle Olimpiadi di Tokyo una tedofora da record: ha 118 anni

·3 minuto per la lettura

AGI – La donna più anziana del mondo, una cittadina giapponese di 118 anni, porterà la torcia olimpica il prossimo maggio quando transiterà a Shime, sua città di residenza nella prefettura di Fukuoka. Lo riferisce la Cnn in un'intervista esclusiva alla super centenaria, che diventerà la persona più anziana della storia a partecipare al passaggio della fiamma olimpica.

Per l'occasione, ha raccontato all'emittente Usa, indosserà un paio di scarpe da ginnastica nuove, ricevute in regalo dalla famiglia per il suo compleanno lo scorso gennaio. Kana Tanaka, classe 1903, è sopravvissuta due volte al cancro, a due pandemie globali, ama le bevande frizzanti e ogni giorno si dedica a giochi matematici e logici, quali Otello.

Per buona parte dei 100 metri che dovrà percorrere nel contesto dell'attesa cerimonia, sarà un membro della sua famiglia a spingerla nella sua sedia a rotelle, ma l'anziana donna è determinata a camminare anche se per pochi passi per passare la torcia al partecipante successivo. Sposata a 19 anni con un negoziante di riso, Kana Tanaka ha avuto 4 figli, cinque nipoti, otto pronipoti e ha lavorato nel negozio di famiglia fino a 103 anni. Ha vissuto l'influenza spagnola del 1918, la prima e la seconda Guerra mondiale e alle ultime Olimpiadi di Tokyo, nel 1964, aveva già 61 anni.

L'edizione di quest'anno sarà per lei la 49esima. Tanaka ora vive in una casa di cura, dove di solito si sveglia alle 6 del mattino e si diverte a giocare al gioco da tavolo strategico Otello. La sua famiglia, che non è stata in grado di visitarla per 18 mesi durante la pandemia di Covid-19, ha detto che rimanere curiosa e fare esercizi di matematica sono i suoi segreti per mantenere la mente acuta e il corpo sano. “Non mi pare che parli molto del passato ... Guarda lontano e le piace davvero vivere nel presente” ha detto di lei la pronipote Eiji Tanaka, 60 anni.  

La sua partecipazione alla cerimonia di maggio - sponsorizzata da una compagnia di assicurazioni sulla vita giapponese - dipenderà dalle condizioni di salute dell'anziana donna e da quelle meteorologiche. Tanaka non si è allenata molto per la sua impresa ma è molto eccitata all'idea di partecipare all'evento.  

In passato i tedofori più anziani sono stati Aide Gemanque in Brasile, che nel 2016 a 106 anni accese la torcia ai giochi d'estate di Rio, oltre al giocatore di ping pong Alexander Kaptarenko che corse con la torcia a 101 anni ai giochi d'inverno di Sochi nel 2014.

La staffetta della torcia olimpica di Tokyo, ritardata dalla pandemia, inizierà nella prefettura di Fukushima il 25 marzo, con diverse misure anti-Covid. La torcia attraverserà le regioni colpite dal devastante terremoto e tsunami di Tohoku del 2011, segnando il decimo anniversario del disastro, prima di viaggiare in ogni angolo del Giappone. 

Nel 2019, il Guinness dei primati ha certificato Tanaka come la persona vivente più anziana del mondo, e ora punta ad un altro traguardo: il record per la persona più anziana mai vissuta, che è detenuto da una donna francese, morta a 122 anni.

Nel 2020 per la prima volta il Giappone aveva registrato un numero record di oltre 80 mila centenari secondo i dati diffusi dal ministero della Sanità, del Lavoro e del Welfare, segnando il 50mo anno consecutivo di incremento. Nel Paese del Sol Levante una persona ogni 1.565 ha più di 100 anni, l'88% delle quali sono donne. L'aspettativa di vita media delle giapponesi è di 87,45 anni contro 81,4 per gli uomini.