Alleanza Azione-IV mira a combattere "populismo" di destra e di sinistra

Foto d'archivio: Carlo Calenda parla durante un'intervista con Reuters nel suo ufficio a Roma.

ROMA (Reuters) - La neonata alleanza centrista tra Azione e Italia Viva intende combattere il "populismo" dei partiti di destra e sinistra alle elezioni politiche di settembre, offrendo un'alternativa di voto agli elettori.

"Oggi è nata un'alternativa seria e pragmatica al populismo di destra e di sinistra che ha devastato questo Paese", ha scritto il leader di Azione Carlo Calenda su Twitter ufficializzando l'accordo con Matteo Renzi.

Il patto centrista è nato dopo che Azione ha deciso a sorpresa di abbandonare l'alleanza di centro-sinistra, adducendo tra le ragioni la presenza di partiti che non hanno sostenuto Draghi.

Azione e Italia Viva viaggiano insieme attorno al 4%, secondo gli ultimi sondaggi. Uno studio pubblicato martedì ha stimato che la nuova creatura politica otterrebbe circa 23 seggi nelle due Camere del Parlamento, con il probabile effetto di favorire il centrodestra alle urne.

I sondaggi mostrano che il centrodestra guidato da Fratelli d'Italia - che comprende anche la Lega e Forza Italia - è favorito nella corsa a Palazzo Chigi.

Anche il Partito Democratico ha stretto un'alleanza con diverse formazioni minori di centro e di sinistra, mentre il Movimento 5 Stelle correrà quasi certamente da solo.

"L'Italia ha bisogno di noi per evitare l'incubo populista e tornare a sognare la buona politica", ha scritto il leader di Italia Viva Renzi su Facebook, aggiungendo che Calenda sarà il frontrunner della campagna centrista.

(Angelo Amante, tradotto da Luca Fratangelo, editing Francesca Piscioneri)