Alleati per la Salute: progetto digitale contro le fake news -2-

Pmz

Milano, 15 ott. (askanews) - Gli esempi di possibili applicazioni digitali, che mettono a frutto sinergie tra la ricerca biomedica e le tecnologie più avanzate, compresa l'intelligenza artificiale, sono numerosi: dalle app di ultima generazione che consentono il monitoraggio, in tempo reale, degli effetti collaterali collegati alle terapie, ai chatbot in grado di fornire un'assistenza continuativa a pazienti e caregiver, fino alle visite mediche 'virtuali' e alle applicazioni che facilitano l'interazione tra medici di base e specialisti, permettendo di accelerare al massimo la diagnosi.

Per comprendere in quale ambito concentrare l'attenzione e l'impegno, nell'ultimo anno Novartis Farma, Novartis Oncology e Sandoz, hanno lavorato intensamente al progetto Alleati per la Salute 2.0, coinvolgendo inizialmente un board ristretto tra associazioni di pazienti, clinici e startup tecnologiche, con il fine di identificare 4 possibili soluzioni concrete e tecnologicamente sostenibili che possano essere fruibili da pazienti e familiari. Tra le proposte emerse, il consulto virtuale con il clinico, un tool per la ricerca del centro specialistico, una scheda paziente digitale per facilitare la co-gestione della patologia e, infine, l'aggregatore di informazioni autorevoli e certificate per patologia. (segue)