Allegri avvisa la Juventus: "Ora il Barcellona difende molto meglio, in A siamo da quarto posto"

Riaprire il discorso primo posto, ma sopratutto strappare sin dal quinto turno il pass per gli ottavi. Il minimo obiettivo stagionale europeo per la Juventus di Max Allegri, che nella serata torinese di mercoledì sfiderà il Barcellona dopo il 3-0 subito all'andata.

Minimo obiettivo sì, ma difficile pensare ad una Juventus che si accontenterà di qualcosa in Europa dopo due finali di Champions negli ultimi tre anni. Ancora una volta obiettivo, detto o non detto, quello di portare a casa la coppa: primo passo, il Barcellona all'Allianz Stadium.

"Abbiamo perso due partite in campionato: c'è da migliorare, come atteggiamento e intensità, la fase difensiva" le parole di Allegri in conferenza stampa . "Abbiamo preso tanti gol e ne abbiamo segnati tanti, dobbiamo trovare maggiore equilibrio. Contro il Barcellona sarà difficile, difendendo meglio rispetto all'anno scorso".

Allegri è anche intervenuto a proposito della questione rigorista: "Abbiamo due rigoristi, ovvero Dybala e Higuain . Con la Sampdoria ha scelto di tirare Gonzalo e ha segnato, ma Paulo continuerà a tirare idagli undici metri come sempre. Scudetto? Per arrivare a questo benedetto titolo ci vuole grande impegno".

Allegri PS

Ma la Juventus a che stato è? Per Allegri di certo non così negativo: "Non abbiamo grosse problematiche, ci vuole equilibrio. A Genova abbiamo fatto una buona gara ma si sa, contano i risultati ".

" A livello di numeri però in campionato siamo da quarto posto, non possiamo perdere due partite . Domani abbiamo una partita che potrebbe garantirci il primo obiettivo della stagione, poi dovremo pensare a continuare a migliorare, con la giusta serenità".

Capitolo formazione, senza l'affaticato e non convocato Bernardeschi, Allegri non sa per chi optare: "Devo scegliere se gioca Mandzukic , Matuidi o Douglas Costa . Khedira? E' rientrato da un ko e a Genova ha fatto una bella partita, poi per la voglia di rimontare ha fatto troppi inserimenti lasciando Pjanic un po solo".

Spazio anche per la questione Messi-Dybala , con la Joya ultimamente meno decisivo del solito: "Sono giocatori con caratteristiche diverse. Se possono giocare insieme? Domandatelo a Sampaoli, purtroppo Leo non gioca nella Juve e non è un mio problema". Sarebbe stato un dolce problema.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità