Allegri vs Baseball, botta e risposta al veleno

“…Se no si diventa come il baseball in America. Si sta dieci ore allo stadio, si mangiano le noccioline, si fa un’azione ogni quarto d’ora…” le parole di Allegri parlando della Var.

Botta e risposta al veleno tra Massimiliano Allegri, il tecnico della Juventus, e il mondo del baseball italiano. Tutto colpa, ancora una volta, della famigerata Var, l’arbitro televisivo che in questo avvio di stagione così poco piace agli juventini. Come successo lo scorso weekend, quando i bianconeri hanno subito il primo parziale stop a Bergamo contro l’Atalanta e, dopo il match, Allegri ha tuonato.

Il tecnico juventino non è entrato nel merito delle decisioni della Var (perché erano giuste e, al massimo, avevano favorito la sua squadra non espellendo Lichtsteiner), ma ha criticato i tempi. E, con una vena sprezzante e ironica, ha detto “…Se no si diventa come il baseball in America. Si sta dieci ore allo stadio, si mangiano le noccioline, si fa un’azione ogni quarto d’ora…”. Una battuta non passata inosservata, soprattutto tra gli amanti, appunto, del baseball.

Ed ecco, dunque, che a muoversi, con una lettera ufficiale al tecnico, è il presidente della Federazione italiana di baseball, Andrea Marcon, che scrive. “La sua frase mi ha fatto sorridere. Era una riflessione che sottendeva un giudizio, negativo e del tutto lecito; mi viene però il sospetto che sia dettato dalla scarsa conoscenza della materia […] Il sospetto che Lei conosca poco il nostro gioco mi è venuto quando lo ha accostato ai concetti di ‘fallo intenzionale’ e ‘tempo effettivo’ che, come sa, appartengono al basket. Ma anche questi sono dettagli. Ugualmente il Suo tono canzonatorio ha un po’ indisposto molti di noi… l’allenatore della Juventus, una squadra celeberrima in tutti i continenti, che sembra sbeffeggiare milioni di sportivi… Non tanto bello, ne converrà”.

“La sua frase mi ha fatto sorridere. Era una riflessione che sottendeva un giudizio, negativo e del tutto lecito; mi viene però il sospetto che sia dettato dalla scarsa conoscenza della materia” la risposta del presidente federale.

Non solo, perché poi arriva una stoccata ad Allegri e, in generale, al mondo del calcio. “Le garantisco che anche nel nostro baseball italiano – e ancora di più nel baseball americano da Lei citato – in molti avrebbero da dire su tanti aspetti del calcio, che mai e poi mai vorrebbero mutuare nel nostro gioco” le parole di Marcon, che chiude invitando Allegri a venire a vedere una partita di baseball. “Magari poi non apprezzerà, ma qualche spunto interessante lo troverà sicuramente. E forse si stupirà nel constatare che da noi l’allenatore è vestito come i suoi giocatori. Sono certo che afferrerebbe il significato della cosa” chiude il numero 1 del baseball italiano. Anzi no, perché c’è un post scriptum. “P.s. Le noccioline le porto io”. Chi sa se Allegri risponderà, o chiederà scusa per un paragone che è sembrato più un terzo strike subito.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità