Allergie di stagione, i consigli dello specialista

(Adnkronos) - Allergie di stagione, sono milioni gli italiani che ne sono colpiti. Ma in che cosa consiste questo disturbo? Spiega il professor Gianenrico Senna, direttore di Allergologia presso l'Azienda universitaria integrata di Verona:

"Gli allergici producono degli anticorpi specifici che si chiamano ige e che nel caso degli allergici al polline sono in grado di legarsi alle proteine dei pollini. Questo tipo di unione tra scatena il rilascio di molte sostanze che determinano l'infiammazione: quella che conosciamo meglio e che curiamo di più è l'istamina, infatti utilizziamo gli antistaminici per bloccare questo fenomeno". Allora come difendersi? "L'unica vera cura è la prevenzione. Bene il mare, perché dal mare non arriva polline, un po' meno la montagna, dove però di solito l'impollinazione è meno intensa e ritardata. No invece alle gite in campagna, per evitare, respirando molto polline, il coinvolgimento dei bronchi e un possibile evento asmatico".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli