Allerta meteo, Ebs pronta a gestione emergenziale detriti legnosi

Red

Roma, 12 nov. (askanews) - In questi giorni di allerta meteo, che la settimana scorsa ha portato all'evacuazione di numerose famiglie tra le province di Napoli e Salerno e che oggi colpisce le regioni di Calabria e Sicilia, le istituzioni nazionali e locali si stanno confrontando sulle misure di prevenzione da attuare per salvaguardare i territori più soggetti a tali emergenze; si è parlato diffusamente di prevenzione degli incendi boschivi, lotta all'inquinamento e dissesto idrogeologico.

"I temi all'ordine del giorno degli incontri istituzionali sono argomenti che sentiamo particolarmente vicini e per questo motivo ci mettiamo sin da subito a disposizione delle autorità locali mettendo le nostre competenze a servizio dei Sindaci sia di Napoli, Luigi De Magistris, che di Salerno, Vincenzo Napoli, ma anche dei Presidenti della Regione Calabria Mario Oliverio e della Regione Sicilia Nello Musumeci, per dare tutto il nostro supporto per la gestione emergenziale di eventuali detriti legnosi" - dichiara Simone Tonon, Presidente dell'Associazione EBS.

EBS come parte attiva nel processo di prevenzione garantirebbe competenza, tecnologie ed esperienza per contribuire al superamento, nel minor tempo possibile, della situazione emergenziale, nel pieno rispetto dei requisiti normativi e dei principi dell'economia circolare. Questo consentirebbe la corretta gestione del materiale in eccesso da destinarsi alla produzione di energia pulita e rinnovabile.

"Siamo quindi pronti ad affiancare le Istituzioni per promuovere un'azione di recupero del materiale legnoso per evitare lo spreco di risorse preziose e per non incorrere in molteplici rischi tra cui quelli idrogeologici o ambientali. In questo modo si tutelerebbe anche l'incolumità pubblica messa a repentaglio dalla presenza di materiale non gestito adeguatamente con conseguenti smottamenti ed esondazioni causate dalle occlusioni dei canali", aggiunge Tonon.

"La programmazione di attività di prevenzione forestale è importantissima nonché efficace e poco onerosa. Per tale motivo - conclude Tonon - ribadiamo la nostra disponibilità al Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Sergio Costa, e al Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Teresa Bellanova, per supportare le Istituzioni nel pianificare al meglio le azioni da porre in essere per una corretta gestione e manutenzione del patrimonio boschivo nazionale."