Allerta meteo, Italia travolta da due Cicloni: la situazione metereologica della penisola

·3 minuto per la lettura
italia
italia

Una forte ondata di maltempo è stata registrata in Italia, con l’arrivo di due cicloni. Il primo ciclone, Blas, si è abbattuto sulla Sardegna meridionale mentre il secondo ciclone proviene dalla Libia e sta portando della penisola violenti temporali, potenti raffiche di vento e grandinate.

Maltempo, Italia in balia di due Cicloni: temporali e grandine in tutti il Paese, neve sulle Alpi

Nella giornata di domenica 14 novembre, la situazione climatica italiana si sta contraddistinguendo per una intensa ondata di maltempo che ha travolto quasi tutto il territorio nazionale. Le uniche Regioni in cui è presente il sole, infatti, sono la Sicilia, la Calabria e la Basilicata.

In queste Regioni, dopo le piogge incessanti che hanno caratterizzato la seconda settimana di novembre, il tempo si è regolarizzato, donando ai cittadini una domenica dalle temperature miti e primaverili. A questo proposito, sono state segnalate temperature di +22°C a Lampedusa, +21°C a Palermo e +20°C a Reggio Calabria.

Il sole, meno caldo ma comunque presente, connota anche il meteo nell’aria del medio-basso Adriatico.

Italia in balia di due Cicloni: le aree più colpite dal maltempo

Una delle zone più colpite dal maltempo, invece, è il Salento: piogge scroscianti si sono verificate nella notte tra sabato 13 e domenica 14 novembre, colpendo principalmente le città di Taranto, Brindisi e Lecce a anche la parte meridionale del Canale d’Otranto.

Per quanto riguarda il versante adriatico, importanti nubifragi sono stati registrati anche tra il Veneto e il Friuli-Venezia Giulia.

In tutta la Regione Toscana, poi, è emersa una forte instabilità climatica che si è intensificata a partire dalla tarda mattinata.

Ciclone Mediterraneo Blas

La violenta ondata di maltempo che si è abbattuta sull’Italia è causata principalmente dal ciclone Mediterraneo “Blas”che, dopo aver raggiunto la Sardegna, ha provocato furiosi temporali a Cagliari, dando origine a uno scenario tipico della stagione autunnale.

Sulla base delle informazioni diramate sinora, il ciclone Mediterraneo Blas risalirà il Tirreno nel corso della serata di domenica 14 novembre, abbattendosi sull’arcipelago toscano e travolgendo, nella notte tra domenica 14 e lunedì 15, il mar Ligure. In questo contesto, si assisterà a una impetuosa burrasca fomentata da venti fino a 120 km/h e un mare forza 9.

Nel pomeriggio e nella serata di domenica, inoltre, il ciclone Blas porterà maltempo anche sull’alto Tirreno, in Toscanae in Lazio.

Nel Nord, una maggiore instabilità climatica colpirà principalmente il Piemonte, dove saranno presenti forti nevicate sulle Alpi occidentali a un’altitudine superiore ai 1.800 metri.

Ciclone africano

In relazione all’estremo Sud, le previsioni meteo indicano il sopraggiungere di un secondo ciclone che porterà maltempo anche in Italia meridionale.

Mentre nella parte occidentale della penisola la precarietà climatica è da imputare al ciclone Blas, infatti, il meteo al Sud verrà compromesso da un secondo ciclone proveniente dalla Libia che colpirà Malta con nubifragi incessanti e violenti.

Maltempo, Italia in balia di due Cicloni: la situazione meteo di lunedì 15 novembre

Nella giornata di lunedì 15 novembre, in virtù che due cicloni che racchiudono l’Italia in una morsa, il maltempo si intensificherà in modo considerevole. Il ciclone Mediterraneo Blas, ad esempio, si focalizzerà sulle Alpi occidentali che verranno travolte da una potente nevicata: a Sestriere e nella zona alta di Bardonecchia si prevede la presenza di un metro di neve fresca. Nevicate, poi, anche nell’area alpina del Piemonte.

Nel pomeriggio e nella serata di lunedì 15, il maltempo peggiorerà ulteriormente nel nord ovest delle Alpi occidentali con un incremento delle nevicate.

Intanto, nella medesima giornata, il ciclone di origine africana raggiungerà il mar Jonio scatenando intensi nubifragi in Calabria e sulla Sicilia orientale.

Nelle prossime 48 ore, dunque, l’Italia sarà in balia del maltempo portato dai due cicloni e dovrà resistere a trombe d’aria, tempeste, raffiche di vento, grandinate, mareggiate e impetuose nevicate sulle Alpi occidentali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli