Allevatori ciprioti in rivolta per l'halloumi

E' rivolta a Cipro, dove una folla di allevatori di capre e pecore si è riunita di fronte al palazzo presidenziale per richiedere la piena implementazione della normative D.O.P. nella produzione di halloumi.

Il formaggio tipico locale è stato a lungo protagonista di numerose dispute fra turchi e greci che condividono l'isola.

L'halloumi ha ricevuto l'ok della Commissione Europea per la certificazione di Denominazione di Origine Protetta lo scorso aprile ma 7 mesi dopo la legislazione appropriata non è ancora stata applicata.

Petros Karadjias/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Farmers try to control the burning bails of hay outside the entrance gates of Cyprus' presidential palace in the capital Nicosia, Cyprus, on Wednesday, May 18, 2022. - Petros Karadjias/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Per manifestare la loro rabbia, gli allevatori hanno versato litri e litri di latte e dato fuoco a balle di fieno. .

Proprio ieri il ministro dell'agricoltura Costas Kadis aveva denunciato la situazione critica degli allevatori ciprioti. Il latte infatti al momento è venduto a prezzi piu bassi rispetto ai costi di produzione.

A detta dei manifestanti, il costo dei mangimi, cresciuto del 115% si somma ad un aumento dell'elettricità e dei fertilizzanti.

Fino alla fine del mese gli allevatori di capre e pecore ciprioti riceveranno un totale di 5 milioni di euro.

Il ministro dell'agricoltura ha dichiarato che chiederà ulteriori aiuti a Bruxelles.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli