Alluvione a Catania, allagato un ospedale: richiesto lo stato emergenziale

·1 minuto per la lettura
alluvione_Catania
alluvione_Catania

Nubifragio intensissimo a Catania, distrutto l’ospedale Garibaldi. Le previsioni non sono confortanti, nei prossimi giorni dovrebbe continuare a piovere.

Nubifragio a Catania il centro storico è totalmente allagato

Dopo la grandissima alluvione verificatosi in Cina, che ha causato diversi morti, il maltempo si abbatte anche sull’Italia, in particolare sulla Sicilia e sulla città di Catania. Le forti piogge della giornata di ieri, 26 ottobre, che hanno portato anche alla morte di un uomo annegato per strada, hanno sconvolto i cittadini. Il centro storico si è ritrovato totalmente allagato. Le attività si sono dovute arrestare, il mercato della Pescheria è in totale soqquadro.

Nubifragio a Catania l’allagamento dell’ospedale Garibaldi

A pagare le spese della sfuriata di maltempo c’è stato anche l’ospedale Garibaldi del quartiere di Nesina, oggi totalmente inaccessibile a causa dei fanghi che ne hanno bloccato le entrate, rendendolo inagibile.

Nubifragio a Catania la regione chiede lo stato di emergenza

Nello Masumeci e il governo regionale hanno deliberato lo stato di emergenza e hanno subito inviato richiesta al Governo di Roma di dichiarare lo stato di calamità nazionale. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha già fatto sentire la propria vicinanza al popolo catanese con una telefonata diretta a Salvo Pogliese, il sindaco della città. Lo stesso Pogliese ha già firmato, nella giornata di ieri l’ordinanza che stabilisce la chiusura delle scuole, negozi e uffici pubblici fino a venerdì 29 ottobre.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli