Alluvione a Sestri Levante, esonda il Petronio. Il sindaco: “Non uscite di casa”

Alluvione Sestri Levante

“Non uscite di casa”. L’appello arriva direttamente dal primo cittadino di Sestri Levante in seguito all’ondata di maltempo che si è abbattuta in queste ore sulla Liguria e che ha provocato, nella tarda mattinata del 3 novembre, l’esondazione del fiume Petronio.

Alluvione Sestri Levante, esonda il Petronio

E’ questa al momento la regione più colpita, insieme alla Sardegna, come conseguenza dell’ondata di maltempo che nel corso della giornata investirà con intensità almeno dieci regioni italiane. La linea temporalesca più pericolos però è quella che ha colpito la Liguria: tanto da spingere il sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio, nel definire nel condizioni meteo “preoccupanti” invitando i suoi concittadini ad evitare di uscire di casa. Le precipitazioni nella cittadina ligure si sono intensificate e tutte le strade prossime al torrente Petronio, già esondato, sono state interdette alla circolazione. La zona che sta affrontando i problemi maggiori è Riva Trigoso, che risulta isolata. L’esondazione è avvenuta infatti nel tratto tra Casarza Ligure e Riva Trigoso: al momento nessun danno a persone ma decine di vigili del fuoco sono impegnati fin dalle prime ore della mattina per far fronte agli allagamenti su strade e sottopassi; primi allagamenti sarebbero stati segnalati anche nel centro storico di Sestri. La galleria per Moneglia è stata chiusa mentre i livelli degli altri torrenti continuano a crescere ed in particolare quello del Vara che ha superato il primo livello di guardia. Raffiche di vento estremamente intense: hanno infatti toccato i 166 km/h. In tutta la regione permane l’allerta gialla diramata dall’Arpal.