Almeno 11 rapine a farmacie e negozi: 2 banditi arrestati a Milano

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 24 set. (askanews) - Martedì scorso a Milano, i poliziotti del Commissariato Mecenate hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di due milanesi di 37 e 39 anni, entrambi con precedenti di polizia, accusati di undici rapine a farmacie, supermercati e negozi compro-oro della città, oltre che della ricettazione in concorso di uno scooter rubato che utilizzavano per i colpi. Lo ha reso noto la questura del capoluogo lombardo, spiegando che il provvedimento è stato disposto dal gip Sara Cipolla, e che le indagini hanno preso il via dai dati elaborati dall'ufficio Analisi criminale della Divisione Anticrimine della Questura con riferimento alla georeferenziazione di numerose rapine compiute con le stesse modalità l'estate scorsa che hanno evidenziato che come il 39enne fosse sempre presente e si avvalesse di due complici. Uno, sempre secondo l'accusa, sarebbe il 37enne mentre sul secondo sono in corso approfondimenti investigativi.

I due rapinatori giungevano nei pressi dell'obiettivo con alcuni minuti di anticipo, poi entravano fingendo di essere dei clienti e dopo aver minacciato il personale con armi da taglio, arraffavano il denaro nella cassa, lo infilavano in un sacchetto di plastica bianca e fuggivano sullo scooter rubato.

Tutte le 11 rapine sono state commesse nel quadrante Sud-Est di Milano, in una zona compresa tra via Ripamonti e via Lomellina con incursioni nell'hinterland Sud.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli