Alonso a 361 chilometri orari contro un muro. Illeso a Indianapolis

·1 minuto per la lettura

AGI - Il pilota spagnolo Fernando Alonso è uscito illeso da un incidente avvenuto quando procedeva con la sua vettura a 361 km/h sulla pista di Indianapolis, dov'era impegnato nella seconda giornata di prove per la 500 Miglia che si correrà il 23 agosto.

A meno di un'ora dalla fine delle prove, il due volte campione di Formula 1 ha sbattuto contro il muro alla curva 4 la ruota anteriore destra della sua Arrow McLaren, perdendo il controllo del veicolo, che si è girato e si è diretto verso il muro di contenimento. Alonso, al suo terzo tentativo di trionfo a Indianapolis, ha detto "era il grip della macchina".

Al momento dell'incidente il pilota iberico segnava l'ottavo miglior tempo. "In questo posto i muri sono molto vicini. Purtroppo oggi è successo di nuovo. Speriamo che sia accaduto oggi e non accada domenica 23 - ha detto -. Si imparano nuove cose in ogni giro che si fa qui. Domani si ricomincia e penso che andrà tutto bene. Continuiamo così e speriamo che non ci siano più problemi".

Alonso insegue una vittoria nella 500 Miglia con cui completare, a 39 anni, la "tripla corona" dell'automobilismo. Questa impresa, che richiede di essere stato anche il vincitore del Gran Premio di F1 di Monaco e della 24 ore di Le Mans, è stata completata solo dal britannico Graham Hill, nel 1972.

Day 2 of practice was put to a halt after this @alo_oficial crash.

Fernando Alonso will look to rebound on Fast Friday. Watch practice on @NBCSportsGold: https://t.co/PqVUeFoq4g pic.twitter.com/xapYDsi33b

— IndyCar on NBC (@IndyCaronNBC) August 13, 2020