Alpini: Conzatti (Iv), 'ascoltiamo donne invece di ironizzare'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 11 mag. (Adnkronos) – “Torno sulla vicenda delle molestie al raduno degli alpini perché quando tutti tacciono fischiettando o peggio ironizzano significa che c’è qualcosa di cui parlare. Invece di provare a delegittimare le donne che denunciano, perché non le ascoltiamo?" Lo scrive in un post su Facebook Donatella Conzatti, senatrice di Italia viva e segretaria della commissione Femmincidio.

"C’è sempre -prosegue- un sommerso incredibile di violenza. L’Istat ci dice che in Italia una donna 1 su 3 nel corso della propria vita subisce una qualche forma di violenza, è ancora nel nostro Paese ne viene uccisa una ogni 2 giorni. Per contare le donne uccide da un uomo non serve l’Istat. Lo dico con sarcasmo perché c’è sempre qualcuno che mette in discussione anche i dati ufficiali. Ma solo il 10% delle donne denuncia. Perché? Perché capita ancora, sempre che non vengano credute. Una parola che vale meno anche quando ci sono i fatti. Se aprono bocca -disturbando usanze consolidate in una società a trazione maschile- si mettono in dubbio le loro parole e così facendo non aiutiamo il percorso di contrasto alla violenza di genere".

"Per avere un mondo paritario e libero dalle violenze, il percorso è obbligato. Giù il velo: basta omertà. Anche questo -conclude Conzatti- è un cambio di mentalità che va fatto, per il bene di tutte e tutti”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli