Alpini folgorati da scossa elettrica: stavano facendo un’esercitazione

alpini folgorati scossa elettrica

Paura per due volontari della Protezione civile rimasti folgorati da una scossa elettrica durante un’esercitazione. L’episodio ha avuto luogo a Montanaso Lombardo, in provincia di Lodi, verso le 11 della mattinata di oggi, venerdì 8 novembre 2019.

Volontari folgorati da scossa elettrica

I due uomini, appartenenti all’Associazione nazionale alpini, stavano posizionando una stazione radio nei pressi del lago della cava del Belgiardino, quando all’improvviso sono stati colpiti da una scarica elettrica da 15 mila volt, in alta tensione. Ancora ignote le cause della folgorazione, anche se le prime ipotesi hanno parlato di un’antenna arrivata a pochi centimetri da un cavo elettrico sospeso tra due pali. In questo modo la scarica si sarebbe trasmessa alle apparecchiature installate su un furgone e avrebbe colpito i volontari.

Tutto si è svolto durante l’esercitazione Vardirex che vede coinvolti la Protezione Civile lombarda e l’Esercito, non impegnato direttamente in questa fase. Immediata la chiamata dei sanitari del 118 che hanno trasportato i feriti, un 39enne e un 48enne, in ospedale a Lodi dove sono attualmente ricoverati. Il primo potrebbe essere già dimesso in serata in assenza di complicazioni, mentre il secondo, con ustioni più gravi, potrebbe essere trattenuto nella struttura per tutto il fine settimana.

Il capo del Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli ha fatto loro visita nel pomeriggio, augurando una pronta guarigione. Ha altresì rinnovato il suo ringraziamento a tutte le donne e gli uomini che ogni giorno operano nei molteplici ambiti di Protezione Civile.

Sul luogo dell’incidente sono giunti anche i questori e i tecnici dell’Ats Metropolitana per effettuare i rilievi necessari a chiarire l’esatta dinamica dell’accaduto.