Alta velocit Brescia-Verona, via libera a varianti progetto

Mda

Milano, 30 giu. (askanews) - La Giunta regionale lombarda, su proposta dell'assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilit sostenibile Claudia Maria Terzi, ha approvato il parere positivo sulle varianti V3 e V7 al progetto esecutivo della linea Alta Velocit / Alta Capacit Brescia-Verona, da presentare alla Conferenza di Servizi ministeriale finalizzata all'approvazione delle due soluzioni.

"Abbiamo dato parere positivo - spiega l'assessore Terzi - a due varianti al progetto esecutivo che riguardano la ricucitura della viabilit nei Comuni di Calcinato e Desenzano del Garda. Si tratta di due proposte dei Comuni che Regione accoglie integralmente, secondo un principio di sostegno alle necessit del territorio. Gli interventi inclusi nelle varianti progettuali sono importanti per efficientare la mobilit e attenuare il pi possibile l'interferenza della ferrovia sulla viabilit locale. L'Alta Velocit tra Brescia e Verona - prosegue Terzi - strategica non solo per la Lombardia per l'intero asse di collegamento ferroviario che attraversa il Nord Italia: questi interventi contribuiscono a rendere maggiormente sostenibile l'opera nei territori attraversati. Porteremo al Ministero delle Infrastrutture il parere positivo di Regione nella prossima seduta della Conferenza dei servizi".

La variante V3 Calcinato consiste nel realizzare, nel comune di Calcinato, una nuova rotatoria tra Via Berlinguer e Via Stazione a nord dell'attuale accesso. Con la Variante V7 Desenzano sul Garda, con riferimento al progetto di ricucitura della viabilit nell'area di Via Grezze nel comune di Desenzano del Garda, si intende: eliminare la rotatoria ed i rami est e ovest di via Bornade mantenendo il collegamento in progetto tra via Bornade e via Grezze; realizzare in sostituzione dell'attuale sottopasso di via Grezze una nuova strada a ovest dell'attuale sedime che sovrappassi la galleria artificiale della linea ferroviaria e scavalchi l'autostrada A4 con un nuovo cavalcavia; adeguare il collegamento tra via Bornade e via Grezze in corrispondenza della galleria al fine di salvaguardare le alberature esistenti; realizzare una nuova viabilit dal suddetto punto di attraversamento della galleria con innesto a T ad un gruppo di case poste a sud della linea.