Alto Adige, Kompatscher: autonomia è bene comune

Fdm

Merano (BZ), 23 nov. (askanews) - "Le provocazioni portano astio e comportamenti che incitano alla separazione, significa che non abbiamo imparato nulla dalla nostra storia. Autonomia dell'Alto Adige è un bene comune che nessun gruppo etnico può portarsela a sé. Bisogna procedere a misura d'uomo senza spalancare le porte al populismo". Così Arno Kompatscher, governatore dell'Alto Adige, nel suo intervento durante la cerimonia svoltasi oggi a Merano, alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Matterella, dell'omologo austriaco Alexander Van der Bellen, in occasione dei 50 anni dall'approvazione del pacchetto di norme che ha dato vita al secondo Statuto di autonomia e a 100 anni dal Trattato di pace di Saint-Germain che ha sancito il passaggio dell'Alto Adige dall'Austria all'Italia.