Alto Adige: salgono a 7 le vittime dell’incidente in Valle Aurina

Alto Adige

La giovane 21enne, J.S.H, è deceduta alla clinica universitaria di Innsbruck dopo l’incidente causato da un auto a Lutago sabato notte. Il bilancio delle vittime ora sale a sette.

L’incidente in Alto Adige

A seguito dello schianto contro l’automobile di Stefano Lechner, la ragazza fu portata di notte in emergenza con l’elisoccorso Aiut Alpin. I presenti sul posto dichiararono che “Sembrava un terremoto, una scena di guerra. Volavano schegge di vetro e pezzi di carrozzeria. E poi quei corpi a terra: erano ovunque“.

In seguito all’avvenuto, L’automobilista 27enne ha dichiarato: “Vorrei essere io al posto di quei ragazzi”. Il giovane riferisce di non essersi allontanato dal luogo dell’incidente, ma di aver prestato soccorso immediato.

Alessandro Tonon, il suo legale, ha riportato che Lechner “E’ sceso dalla macchina e ha tentato di rianimare uno dei ragazzi e quando sono arrivati i carabinieri e andato da loro dicendo: ‘Sono stato io‘”.

Al momento dello schianto l’automobilista aveva un tasso alcolemico cinque volte superiore al limite legale, 1,97 g/l. Stefano Lechner è stato arrestato con l’accusa di omicidio stradale e rischia 18 anni di carcere.

Le vittime erano un gruppo originario della Germania, tre donne e due uomini, tutti tra i 20 e i 25 anni. Tra gli 11 feriti, di età compresa tra i 19 e 22 anni, ci sarebbero tre italiani, di cui due altotesini e una giovane in vacanza in Alto Adige.

Gli altri membri della comitiva di cui facevano parte le vittime hanno commentato la vicenda: “Sono stati strappati alle loro vite dalle azioni di qualcuno che sfrecciava sotto l’effetto dell’alcool“.