Altra tragedia sul ring, muore il pugile Hugo Santillan

Hugo Santillán trasportato in ospedale subito dopo il match con Abreu (AP Foto/Jorge Feres)

Ancora scosso dalla notizia della morte del russo Dadashev per le ferite riportate in un incontro negli Stati Uniti, il mondo della boxe piange un altro pugile. Si tratta del 23enne argentino Hugo Santillán, deceduto a causa dei danni al cervello riportati nel corso del match contro l'uruguaiano Abreu, disputato sabato a Buenos Aires.

Soprannominato "Dynamite", Santillan è collassato durante la proclamazione del vincitore (la sfida con Abreu è terminata in parità). Portato immediatamente in ospedale, le sue condizioni sono apparse subito disperate. "Il paziente era incosciente quando è stato ricoverato e ha avuto un trauma cranico", ha detto il dottor Marcelo Arburua della clinica San Felipe di San Nicolas.

LEGGI ANCHE: Colpi fatali sul ring, morto pugile russo

L’atleta è morto per un arresto cardiorespiratorio pochi giorni dopo essere stato operato per un edema cerebrale causato dal trauma.

L'argentino era pugile professionista dal 2015. In carriera aveva disputato 27 incontri con un bilancio di 19 vittorie (di cui 8 prima del limite), sette sconfitte e un pareggio.