Altre navi partono dall'Ucraina meridionale per alimentare il mondo

La partenza della prima nave con cereali diretta dall'Ucraina all'Africa è stata autorizzata e il natante è già in rotta. Lo fa sapere la delegazione delle Nazioni Unite presso il centro di Istanbul che coordina le esportazioni dove si trovano rappresentanti di Ankara, Kiev, Mosca e Onu. Il cargo 'MV Brave Commander' ha lasciato il porto di Yuzhny ed è diretto a Gibuti con oltre 23mila tonnellate di grano destinato all'Etiopia nell'ambito dell'iniziativa del World Food Programme. In questo modo si spera di alleviare i gravi problemi causati dalla siccità che ha flagellato questa porzioni di Africa.

Il convoglio umanitario sul Mar Nero

Oltre alla 'MV Brave Commander', il centro di coordinamento di Istanbul ha autorizzato maretdì la partenza di altre 4 navi dai porti ucraini di Yuzhny e Chornomorsk: la 'MV Propus', con 9,111 tonnellate di grano diretta a Costanza, in Romania, la 'MV Osprey', con 11,500 tonnellate di grano diretta a Mersin o Iskenderun in Turchia, la 'MV Ramus', diretta a Karasu sempre in Turchia con 6,161 tonnellate di grano, e la 'MV Bonita' che trasporta 60mila tonnellate di grano ed è diretta a Incheon in Corea.