Altro guaio per la Fifa: Mondiali analcolici in Qatar

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Mondiali analcolici? i padroni di casa del Qatar stanno facendo pressioni sulla Fifa per fermare la vendita di birra negli otto stadi della Coppa del Mondo. Budweiser è uno dei maggiori sponsor Fifa, ma sabato scorso gli è stato chiesto di trasferire le bancarelle che vendono i suoi prodotti negli stadi in luoghi meno importanti. Oggi intanto l'azienda ha twittato dal suo account ufficiale "be', questo è imbarazzante…", tweet poi cancellato. In risposta alla richiesta di spostare i suoi punti vendita, Budweiser AB InBev ha dichiarato a Sky News di "essere stata informata di ciò il 12 novembre e sta lavorando con la FIFA per trasferire i punti vendita in concessione nelle località come indicato". I tifosi, riporta in oltre il Daily Mail, "dovranno accontentarsi di acquistare alcolici nelle "zone dei fan" tra determinati orari, dove una pinta costerà £ 12 con limiti fissati a quattro a persona per impedire alle persone di ubriacarsi. Si dice che il cambio di regola sia stato fatto su richiesta dello sceicco Jassim bin Hamad bin Khalifa al-Thani, fratello del sovrano del Qatar".

E a stretto giro arriva la decisione ufficiale della Federcalcio mondiale: "Dopo discussioni tra le autorità del paese ospitante e la Fifa, è stata presa una decisione di concentrare la vendita di alcolici al Fifa Fan Festival e nei locali con licenza, rimuovendo i punti vendita dai perimetri degli stadi. Non c'è impatto sulla vendita della Bud Zero, che rimane disponibile in ogni stadio della Coppa del Mondo in Qatar. Le autorità del paese ospitante e Fifa continueranno ad assicurare che gli stadi e le aree che li circondano possano garantire un'esperienza godibile, rispettosa e piacevole a tutti i fan. Gli organizzatori del torneo apprezzano che AB InBev's (azienda cui fa capo il marchio Budweiser, ndr) abbia compreso e il supporto continuo per il nostro impegno combinato a fornire un servizio per tutti durante Qatar 2022".

La vendita di alcolici è strettamente controllata in Qatar, ma dovrebbe essere disponibile nell'area immediatamente al di fuori delle sedi delle partite e delle zone dei tifosi, nonché all'interno degli hotel. Secondo il Times, infine, "il piano più recente è che le tende rosse del birraio ora potrebbero non essere visibili intorno agli stadi; si stanno prendendo in considerazione sostituzioni bianche senza marchio. È probabile che i frigoriferi nei famosi colori rossi dell'azienda vengano sostituiti da quelli blu, il colore associato al marchio analcolico di Budweiser, Budweiser Zero".