Alyssa Milano: “Ho abortito due volte, non ero pronta”

alyssa milano

Alyssa Milano, la nota interprete della serie Tv Streghe, ha rilasciato un’intervista a People che ha generato grandi polemiche. L’attrice ha confessato di aver abortito due volte, spiegando anche i motivi che l’hanno spinta a prendere questa difficile decisione, e ha difeso con i denti il diritto di ricorrere all’interruzione volontaria della gravidanza.

Alyssa Milano: l’aborto

Alyssa Milano, la Phoebe Halliwell della serie Tv Streghe, ha rilasciato un’intervista a People che ha generato numerose polemiche. L’attrice quarantaseienne ha difeso con tutte le sue forze il diritto delle donne di ricorrere all’aborto, confessando di aver fatto ricorso a tale ‘pratica’ per ben due volte. Alyssa ha raccontato che, la prima volta che è rimasta incinta, aveva solo vent’anni e che non ha potuto fare altro che decidere di interrompere la gravidanza. Una scelta sofferta ma ragionata. La Milano ha ammesso: “Sapevo di non essere attrezzata per fare la madre, quindi ho scelto di abortire per due volte. È stata una mia scelta. Ed è stata assolutamente giusta per me. Non è stato facile. Non era ciò che volevo, ma era qualcosa di cui avevo bisogno, come accade per la maggior parte delle cure sanitarie”. Era il 1993 e Alyssa, anche se viveva una relazione stabile e assumeva contraccettivi, ha deciso di abortire. Ha spiegato che questa scelta è stata molto sofferta, ma che è stata fatta anche per problemi di salute. In quel periodo, infatti, assumeva medicinali per curare l’acne che avrebbero potuto provocare gravi malformazioni al feto. La Milano ha dichiarato: “Rimanere incinta è stato devastante. Sono cresciuta come cattolica e mi sono ritrovata improvvisamente in conflitto con la mia fede: cominciavo a capire che consentiva solo agli uomini di prendere ogni singola decisione su ciò che era permesso e su ciò che invece non lo era. Davanti a me c’era una potenziale carriera e un potenziale futuro. Soffrivo anche d’ansia”.

Le motivazioni di Alyssa

Abortire non è stato semplice, ma Alyssa ha capito che se avesse fatto nascere quei due bambini non li avrebbe amati come meritavano. Oggi è mamma di Milo di 7 anni e di Elizabella di 4, nati dal matrimonio con Dave Bugliari, e ha confessato che, anche per il loro bene, non si è mai pentita della scelta fatta. Decidere di interrompere due gravidanze è stato “devastante”, ma, crede che l’aborto le abbia permesso di essere la madre che è oggi. L’attrice ha dichiarato: “Se non avessi deciso così non avrei avuto i miei figli, i miei figli belli, perfetti, amorevoli, gentili e curiosi che hanno avuto una madre realmente pronta ad accoglierli. Non avrei avuto la mia carriera. Non avrei avuto la capacità o gli strumenti che oggi ho per combattere contro i pregiudizi. Non avrei incontrato il mio fantastico marito”. Si può essere d’accordo o meno con l’aborto, ma l’unica cosa che dovrebbe essere sempre fuori ogni discussione è la libertà di scelta. Ogni donna dovrebbe poter decidere del proprio corpo e, soprattutto, esserne consapevole. La Milano ha concluso: “La mia esistenza sarebbe completamente priva di tutte le sue grandi gioie. Non sarei mai stata libera di essere me stessa, e tutto ciò riguarda la libertà […] Tutte le donne che scelgono di abortire lo fanno per ragioni reali. Quelle ragioni sono nostre e non riguardano nessun altro”. Naturalmente, le sue dichiarazioni hanno generato grandi polemiche, soprattutto perché l’aborto è e rimarrà un argomento estremamente delicato.