Amanda Gorman a Biden: "Non abbandonare le donne afghane"

·1 minuto per la lettura
National Youth Poet Laureate Amanda Gorman (Photo: NBC via Getty Images)
National Youth Poet Laureate Amanda Gorman (Photo: NBC via Getty Images)

La giovane poetessa Amanda Gorman, diventata celebre per aver letto una sua composizione alla cerimonia di insediamento di Joe Biden, ha unito la sua voce a quella di altre decine di donne celebri negli Usa per chiedere in una lettera aperta al presidente Usa di salvare le donne afghane più a rischio di ritorsioni da parte dei Talebani.

Tra le firmatarie, anche l’attrice Kate Winslet, la Ceo di Facebook Sheryl Sandberg e la stilista Diane von Furstenberg.

Nella lettera, intitolata “Non abbandonare le donne e le ragazze afghane”, si chiede all’amministrazione Biden di espandere l’accesso ai visti per le donne a rischio, di aumentare il numero dei rifugiati che possono essere accolti negli Usa e di “proteggere e investire nelle donne che rimangono in Afghanistan”.

“Azioni immediate - si afferma nell’appello - devono essere intraprese per proteggere le donne afghane maggiormente a rischio: le attiviste per i diritti femminili, le giornaliste, le educatrici, le rappresentanti della società civile, quelle che difendono i diritti umani”. “Le stesse donne che per decenni sono state in prima linea mettendo a rischio la loro sicurezza per realizzare la parità dei diritti sono abbandonate da coloro che avevano promesso di proteggerle”, conclude la lettera.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli