Amanda Lear, sessualità: “Chi dice che sono un uomo è un idiota”

amanda lear

Amanda Lear ha rilasciato un’intervista al settimanale Oggi e, tra le tante cose, ha parlato anche della sua sessualità. Fin dagli esordi nel mondo dello spettacolo, le voci su una sua presunta transessualità si sono susseguite e hanno anche contribuito al suo successo. Ad oggi, cosa risponde a quanti continuano a sostenere che lei sia un uomo?

Amanda Lear: la sua sessualità

Amanda Lear, stando a quanto sostiene il settimanale Oggi, ha da poco spento 80 candeline eppure è ancora una bellissima donna. La sua età è sempre stata un mistero, tanto che lei non l’ha mai dichiarata apertamente. L’attrice e showgirl ha rilasciato un’intervista molto intima e ha anche confessato che, nonostante l’avanzare del tempo, il sesso è per lei ancora molto importante. Ha raccontato: “Ora, quando ho un giovane amante, mi piace condividere la mia vita in generale, non solo il letto. Due ore di sesso al giorno sono il massimo”. Se l’età riportata dal settimanale Oggi dovesse corrispondere a verità, Amanda dovrebbe essere nata nel 1939. Fin dagli esordi nel mondo dello spettacolo, la Lear ha giocato molto con la sua sessualità. In tanti hanno sempre sostenuto una sua transessualità e questo chiacchiericcio, di tanto in tanto, ritorna in auge. Cosa risponde oggi a quanti sostengono ancora che lei sia un uomo? Amanda ha dichiarato: “Chi ha visto le mie foto su Playboy e continua a dire che sono uomo è sicuramente un idiota. La Lear ha smentito la vecchia leggenda metropolitana sul suo conto e ha confermato di essere donna, una bellissima donna.

Progetti futuri

Nonostante le 80 candeline, Amanda non ha ancora smesso di dedicarsi al lavoro. Spesso ospite di programmi televisivi, porta avanti anche qualche piccola parte in film di casa nostra. La Lear, però, ha ammesso che il cinema italiano non la soddisfa molto. Ha dichiarato: “Sfortunatamente gli italiani non hanno una cultura cinematografica meravigliosa come i francesi. In Italia non si girano film seri, solo buffonate. Ma sanno che io mi diverto a farle, e poi la gente è molto disorientata e insicura per quello che succede e per questo vuole ridere”. In conclusione, la Lear ha parlato della sua eredità. L’attrice e showgirl non ha mai nascosto di essere una grande spendacciona, ma ha già deciso a chi lascerà quello che resta del suo patrimonio: saranno i suoi gatti a beneficiarne. Ha confessato: “I miei gatti mi hanno salvato, sono stati i migliori medici per me. (…) Potranno vendere la mia casa, i miei quadri”. Amanda ha ben dieci gatti e sono loro che, dopo il lavoro, riempiono le sue giornate.