Amazon alza retribuzione a oltre 18 dollari l'ora, assumerà 125.000 persone

·1 minuto per la lettura
Il logo Amazon presso gli uffici del gruppo a Bangalore

(Reuters) - Amazon ha alzato il salario base di partenza a 18 dollari l'ora e intende assumere oltre 125.000 persone negli Stati Uniti, per le attività nei magazzini e di trasporto.

Reuters ha riportato oggi la notizia in esclusiva.

Il primo retailer online al mondo ha anche aggiunto che pagherà un bonus iniziale di 3.000 dollari in alcuni luoghi di lavoro, e che la retribuzione potrebbe salire a 22,50 dollari l'ora. Nel 2018 Amazon è stato tra i primi retailer a fissare una paga minima di 15 dollari l'ora.

Amazon aveva segnalato a maggio che avrebbe distribuito retribuzioni in media da circa 17 dollari l'ora.

L'azienda sta assumendo personale per le 100 sedi logistiche che lancerà a settembre negli Stati Uniti, in aggiunta alle oltre 250 strutture aperte all'inizio di quest'anno.

Le assunzioni addizionali contribuiranno anche all'implementazione delle consegne giornaliere incluse nel servizio di fidelizzazione di Amazon Prime.

I retailer a livello mondiale si stanno affrettando ad assumere più lavoratori ad ore in un mercato del lavoro contratto e hanno offerto benefici o bonus iniziali per attrarre nuovi dipendenti.

Walmart ha detto ad inizio settembre di avere allo studio l'assunzione di 20.000 lavoratori per la catena d'approvvigionamento, in vista dell'impegnativa stagione delle vacanze.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli