Amazon creerà 10.000 posti di lavoro in Gran Bretagna in 2021

·1 minuto per la lettura
Logo Amazon a Long Ialand, New York

LONDRA (Reuters) - Amazon ha annunciato che creerà 10.000 nuovi posti di lavoro permanenti nel Regno Unito nel 2021, portando il numero complessivo della forza lavoro del gruppo nel paese a oltre 55.000.

L'annuncio offre un sostegno al precario mercato del lavoro britannico, che vede un tasso di disoccupazione a quasi il 5%.

Amazon ha detto che i nuovi posti di lavoro includeranno ruoli nella rete operativa, negli uffici corporate e in Amazon Web Services (Aws).

Il gruppo prevede di aprire un nuovo centro logistico a Hinckley, nell'Inghilterra centrale, creando 700 posti di lavoro.

Amazon aprirà anche un centro di smistamento a Doncaster, nel Nord dell'Inghilterra, e ulteriori centri logistici a Dartford, vicino Londra, a Gateshead, nel Nord-est inglese, e a Swindon, in Inghilterra occidentale. Ogni centro creerà oltre 1.300 posti di lavoro permanenti.

In aggiunta ai ruoli per la selezione, l'imballaggio e la spedizione degli ordini dei clienti, il gruppo creerà posti di lavoro nell'engineering, nelle risorse umane, nell'IT e nella finanza.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Milano Sabina Suzzi, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli