Amazon non accetterà carte credito Visa emesse in Gb, costi troppo alti

·1 minuto per la lettura
Il logo di Amazon è raffigurato all'interno dell'ufficio dell'azienda a Bengaluru

(Reuters) - Amazon.com ha reso noto che dal prossimo anno non accetterà più carte di credito Visa emesse nel Regno Unito a causa delle alte commissioni applicate dalla società che emette carte di credito e debito.

"Siamo spiacenti di comunicare che, a causa dei costi perennemente alti dei pagamenti effettuati tramite Visa, Amazon.co.uk non accetterà più le carte di credito Visa emesse nel Regno Unito a partire dal 19 gennaio 2022", ha detto un portavoce di Amazon in una nota diffusa via e-mail.

I clienti Amazon potranno ancora utilizzare le carte di debito Visa, le carte di credito Mastercard e Amex e il circuito Eurocard, come si legge in una nota inviata dalla società ai clienti.

Da molto tempo i rivenditori sono in lotta con i gestori di pagamenti a causa dei costi legati alle transazioni. Nel 2019 una divisione di Kroger ha smesso di accettare le carte di credito Visa, spiegando che il motivo erano le commissioni troppo alte.

Al momento non è stato possibile avere un commento da Visa.

La notizia che Amazon avesse in programma di smettere di accettare le carte di credito Visa emesse nel Regno Unito era stata anticipata da Bloomberg.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli