Ambasciatore Guariglia incontra i Consoli Onorari in Spagna

Mgi

Roma, 23 giu. (askanews) - Pochi giorni dopo la presentazione delle sue Lettere Credenziali al Re di Spagna, l'Ambasciatore d'Italia a Madrid, Riccardo Guariglia, ha voluto organizzare ieri pomeriggio una riunione telematica di tutti i Consoli Onorari in Spagna, per avere un primo contatto, anche visivo, con loro.

Nel salutare i Consoli, l'Ambasciatore Guariglia ha sottolineato innanzitutto l'importanza del lavoro svolto dal tutta la rete consolare in Spagna, ove risiede una collettivit composta da pi di trecentomila persone. Egli ha voluto, in particolare, ringraziare tutti per il grande lavoro di assistenza fornito ai quasi 18 mila connazionali rientrati in Italia durante la pandemia: senza il loro impegno e la loro encomiabile dedizione al servizio un rimpatrio cos massiccio non sarebbe infatti stato possibile.

L'Ambasciatore ha quindi ricordato che il lavoro del Console Onorario ha oggi giorno una pluralit di sfaccettature e, oltre a concentrarsi sull'assistenza ai connazionali, si rivela molto utile - in raccordo con l'Ambasciata, il Consolato Generale a Barcellona e gli altri attori del Sistema Italia in Spagna - anche nella promozione dell'italianit, segnatamente nei comparti economico e culturale: i Consolati Onorari, in una accezione moderna, rappresentano infatti delle vere e proprie "antenne" dell'Ambasciata dislocate nelle diverse realt locali, anche insulari, della Spagna.

L'Ambasciatore ha assicurato ai titolari degli Uffici Onorari la massima disponibilit da parte dell'Ambasciata nell'assisterli al fine di facilitare lo svolgimento dei loro compiti e li ha assicurati del proprio desiderio di voler effettuare alcune visite nelle rispettive sedi non appena le circostanze lo permetteranno.

I Consoli hanno da parte loro illustrato le specificit delle rispettive circoscrizioni ed hanno espresso particolare apprezzamento per l'occasione di incontro cos rapido con il nuovo Ambasciatore.