Ambiente, al via contest che unisce arte e sostenibilità

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Firenze, 5 ago. (askanews) - Pubblicato il bando per la seconda edizione 2022/2023 di "Second Life: tutto torna", il contest su arte e sostenibilità promosso da Alia Servizi Ambientali SpA, l'azienda che gestisce il ciclo ambientale in Toscana, nelle province di Firenze, Prato, Pistoia.

Alla prima edizione 2021/2022, sono oltre cento le opere arrivate da tutta Italia, prodotte da giovani artisti (per la stragrande maggioranza esordienti, studenti o appena diplomati delle Accademie e delle scuole d'arte di un'età compresa tra i 24 e i 26 anni) che si sono misurati sul tema della sostenibilità.

Per partecipare alla nuova edizione è necessario realizzare un'opera d'arte ispirata al valore della sostenibilità in tutte le sue accezioni (ambientale, sociale etc), alla salvaguardia dell'ambiente e del decoro urbano, all'impegno nel dare una seconda vita alla materia in linea con le regole dell'economia circolare: riduzione, riutilizzo, riciclo e recupero.

"L'intento promozionale e culturale è quello di incrementare il numero degli aspiranti, di attestare la qualità raggiunta sin dalla prima edizione, e di fare di 'Second Life: tutto torna' un appuntamento annuale sempre più sentito presso i giovani artisti e tutto l'ambiente della creatività visiva, in ambito nazionale - ha dichiarato il curatore della mostra della I° edizione, docente dell'Accademia di Brera, Prof. Marco Meneguzzo -. La prima edizione ha, infatti, confermato nei fatti il profondo radicamento del tema, presso gli artisti più giovani, tanto da farne un vero e proprio 'tema generazionale', le cui articolazioni e interpretazioni sono numerosissime e a volte, come si è visto anche nella prima edizione, sorprendenti".

"Abbiamo deciso di confermare questo appuntamento di rilievo nazionale rivolto ai giovani talenti che da tutta Italia vorranno partecipare, avendo la Toscana come palcoscenico. La nostra regione è apprezzata in tutto il mondo per aver saputo tenere assieme, negli anni, l'immenso patrimonio culturale accanto allo sviluppo e al rispetto dell'ambiente - ha dichiarato Nicola Ciolini, Presidente di Alia - e darà, quindi, naturale ospitalità a tutti i giovani artisti, italiani e stranieri, che vorranno cimentarsi nel nostro concorso e trovare la loro meritata visibilità nelle successive mostre a Firenze, Prato, Empoli e Pistoia, che saranno accompagnate da visite guidate con scuole, associazioni e cittadinanza in generale. Ribadiremo, anche attraverso l'arte, la nostra chiamata all'impegno attivo dei cittadini per rendere le nostre città e la Toscana sempre più sostenibile".

Tra tutte le opere pervenute ne verranno scelte 30 da parte di giovani curatori italiani; le finaliste e vincitrici saranno esposte in prestigiose sedi toscane a Firenze, Pistoia, Prato ed Empoli in quattro mostre successive, a partire da novembre prossimo per circa un anno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli