Ambiente: Balneabilita' Europea Promossa, Italia Tra Le Migliori

Bruxelles, 23 mag. (Adnkronos) - Bandiere blu su quasi tutte le coste europee, secondo infatti la relazione annuale sulle acque di balneazione dell'Agenzia europea dell'Ambiente (AEA), il 92,1% delle acque balneabili soddisfa gli standard minimi di qualita'. L'indagine e' stata condotta su 31 Paesi, tra appartenenti all'Unione e al terrritorio europeo ed ha riguardato mari, laghi e fiumi, compreso il Serpentine Lake di Londra che ospitera' le diverse manifestazioni olimpiche, incluse la gara di nuoto di fondo e la sezione nuoto del triathlon. L'Italia, unicesima, con l'82,3%, si piazza ad un terzo della classifica, dopo Cipro, Malta, Croazia, Grecia, Germania, Romania Portogallo, Austria, Irlanda e Gran Bretagna.

La relazione, che ha preso in esame 22.000 siti di balneazione, ha constatato che il 77,1% dispone di un'acqua di eccellente qualita', vale a dire conforme ai piu' rigorosi valori guida, con un miglioramento di 3,5 punti percentuali rispetto allo scorso anno. Circa il 93,1% delle acque di balneazione costiere e' stato classificato come 'sufficiente' o conforme a valori imperativi meno severi, pari a un incremento dell'1%. Meno del 2% delle acque di balneazione e' risultato non conforme.

Le zone di balneazione di Cipro, Croazia, Malta e Grecia sono state giudicate eccellenti, con oltre il 90% delle acque di balneazione rispondenti ai piu' rigorosi valori guida e il resto conforme ai valori imperativi. All'estremita' opposta della scala, i Paesi Bassi, la Bulgaria, la Lettonia, il Lussemburgo e il Belgio sono contrassegnati da una percentuale relativamente bassa di siti conformi ai valori guida piu' rigorosi, in particolare per le acque interne. (segue)

Per approfondire visitaAdnkronos