Ambiente, Cdm approva correzioni su limite emissioni in atmosfera

Vep
·1 minuto per la lettura

Roma, 28 lug. (askanews) - Il Consiglio dei ministri che si è riunito oggi alle ore 11.08 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Giuseppe Conte e con il sottosegretario alla Presidenza Riccardo Fraccaro, ha approvato, in esame definitivo, su proposta del Ministro per gli affari europei Vincenzo Amendola e del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare Sergio Costa, un decreto legislativo che introduce integrazioni e correzioni al decreto legislativo 15 novembre 2017, n. 183, di attuazione della direttiva (UE) 2015/2193 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2015, sulla limitazione delle emissioni nell'atmosfera dei medi impianti di combustione e di riordino del quadro normativo degli stabilimenti che producono emissioni in atmosfera. Le modifiche sono finalizzate, in particolare, a garantire la certezza normativa in materia di obblighi e di controlli relativi alla gestione degli stabilimenti che producono emissioni in atmosfera, nonché a razionalizzare le procedure autorizzative e il sistema delle sanzioni, con riguardo sia alle imprese sia ai privati gestori di impianti termici civili. Il testo tiene conto dei pareri espressi dalle competenti Commissioni parlamentari e dalla Conferenza unificata.