Ambiente, Costa: programmazione fondata su riflessione ampia-rpt -2-

red/cro

Roma, 14 nov. (askanews) - Il ministro ha poi sottolineato l'importanza di una programmazione economica che metta al centro l'ambiente. "Nell'articolo 1 del dl clima - ha ricordato - c'è scritto che la programmazione economica del Paese Italia non può trascurare il capitale naturale. E' questa, dunque, la frontiera alla quale guardare".

Alla riunione tecnica del comitato, composto da dieci ministeri, cinque enti di ricerca pubblici, Regioni, Comuni, rappresentanti dell'Anci, della Conferenza delle Regioni e della pubblica amministrazione, Banca d'Italia, presidenti di Ispra, Cnr, Enea, Istat e dieci esperti del mondo scientifico, sono intervenuti tra gli altri i sottosegretari all'Economia Pier Paolo Baretta e al Lavoro Stanislao Di Piazza, il capo di gabinetto del ministero dell'Ambiente Pier Luigi Petrillo, il capo della segreteria tecnica Tullio Berlenghi e il direttore generale per la Protezione della natura e del mare Maria Carmela Giarratano.