Ambiente, eolico protagonista il 3 dicembre a Firenze

Xfi

Firenze, 30 nov. (askanews) - Il ruolo della ricerca per la sostenibilità dei territori, l'approfondimento del valore della conoscenza, le ragioni dell'investimento pubblico nel settore, anche attraverso il finanziamento di progetti innovativi pensati per il prossimo futuro. Questi saranno i temi chiave dell'evento "La Ricerca va in Scena: le ragioni dell'investimento pubblico in R&S" organizzato dall'assessorato alla Cultura, Università e Ricerca della Regione Toscana e in programma il 3 dicembre 2019 presso il cinema La Compagnia di Firenze. L'evento è a ingresso libero con iscrizione su http://open.toscana.it/eventi/-/calendar/event/1399990 In programma vedrà un confronto a più voci tra rappresentanti di istituzioni di ricerca - regionali, nazionali ed europei - e i giovani ricercatori che illustreranno esempi e prototipi di progetti innovativi finanziati dalla Regione grazie al bando FAR FAS. 20 i progetti in "mostra", tra questi: il nuovo eolico che sfrutta lo spostamento d'aria prodotto da traffico veicolare e ferroviario, i primi droni completamente autonomi in grado di monitorare il territorio, le soluzioni più innovative per imbarcazioni ibride o elettriche, ma anche una app che aiuti le donne in premenopausa.

La giornata di lavori, che si aprirà alle ore 10 con il saluto della virologa Ilaria Capua, direttrice dell'One Health Center of Excellence dell'Università della Florida, seguito dall'intervento della vicepresidente della Regione Toscana Monica Barni, vedrà la partecipazione del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Lorenzo Fioramonti e dei rettori degli Atenei toscani. A seguire, il presidente della Regione Enrico Rossi conferirà un riconoscimento alla carriera a Leonardo Masotti, presidente e fondatore di El.En SPA, azienda di Calenzano nata nel 1981 per occuparsi dello sviluppo e della produzione di sistemi laser per la medicina, l'industria e la conservazione del patrimonio storico-artistico, e Rino Rappuoli, microbiologo attualmente direttore scientifico e responsabile dell'attività di ricerca e sviluppo esterna presso GlaxoSmithKline (GSK) Vaccines di Rosia (Siena). Pioniere di innovativi paradigmi scientifici, Rappuoli ha guidato lo sviluppo di numerosi nuovi vaccini. Tra i protagonisti della giornata anche Daniele Livon, direttore dell'ANVUR (Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca), Paula Adam, direttore delle politiche di ricerca dell'Agenzia per la qualità e la valutazione della salute della Catalogna, Roberto Ferrari, direttore Cultura e Ricerca Regione Toscana. Seguirà uno spazio dedicato al valore della ricerca in ambito culturale introdotto dallo storico dell'arte Tomaso Montanari, a cui partecipano Natalia Cangi, direttrice dell'Archivio dei diari di Pieve Santo Stefano, Alberto Del Bimbo, professore dell'Università di Firenze ed Erminia Sciacchitano, Policy Officer della Commissione Europea. La giornata si chiude con una cine-maratona a base di documentari e film incentrati sui temi dell'evento, a partire dalle ore 16.

Per maggiori info: http://www.regione.toscana.it/-/la-ricerca-va-in-scena-le-ragioni- dell-investimento-pubblico-in-r-s